23 marzo, 2008

...

Forse sono anch'io una di quelle persone che parlano sempre delle stesse cose, che si fissano e amplificano tutto, anche le cose più stupide... forse cerco quello che non c'è, che magari ho solo intravisto per qualche attimo e non voglio chiamare caso, coincidenza, sbaglio o abbaglio... non lo so... forse in fondo è vero che non vado avanti, io sono quella delle grandi rivoluzioni, ho bisogno di tempo per cambiare le cose ma poi cambio tutto... forse è un modo come un'altro per crogiolarsi negli errori, forse è il terrore dell'ennesimo errore...forse è la speranza che in qualche modo le cose si mettano a posto da sole anche se lo sai benissimo che è difficile.
Forse è vero che scrivo sempre le stesse cose anche quì, le stesse cose in modi diversi eppure simili... forse sono semplicemente io che sono così...
Ci sono volte che la vita ti cambia, come fa un incendio o un temporale devastando e riazzerando tutto... ci sono volte che la vita ti cambia come fa il vento sulla sabbia e sulle rocce o come le onde del mare che qualsiasi cosa abbracciano la fanno rotolare e rotolare fino a perdere gli spigoli ma restando comunque uguale a se stessa e diversa dal resto.
A me si addice più il vento attualmente, non si vede e a volte non lo sento neanche io, ma non resto uguale...

violette #3

2 commenti:

Luceombra ha detto...

Ciao Serena, ti ho trovata qui e ovviamente mi sono fermata... come sempre affascinata da ciò che esprimi. E le tue foto sono stupende, hai un grande talento.
Spero non ti spiaccia se ti ho linkata nel mio blog ormai vetusto :)
Tante belle cose.

GattaNera ha detto...

La vita non ti cambia, ne' in maniera radicale... ne' in maniera più sottile.
Ci pone davanti a dei bivi... e siamo noi e solo noi a decidere dove andare...

Un sorriso...

Paola