01 marzo, 2008

Niente paura... ci pensa la vita mi han detto così, niente paura si vede la luna perfino da quì...

... e speriamo che sia così, almeno un pò.

Sono notti strane, mi addormento come sempre... guardando la tv o leggendo un libro fino a quando poi gli occhi si fanno pesanti e allora spengo tutto, tv cellulare e luce, mi giro sul fianco destro, alzo il piumone il più possibile mi rannicchio e mi addormento... ed è proprio in questo momento che mi manca qualcosa, ma chiudo gli occhi e la maggior parte dei giorni finisce tutto lì, altri giorni invece mi rattristo così tanto che i pensieri si accavallano, mi chiedo perchè accadono certe cose, che senso hanno, come ci si possa far coinvolgere così in situazioni senza via d'uscita, ma è solo la vita che accade e nulla più, succede a me a te e a tutti, lo so anch'io.
Le notti così succede sempre che mi sveglio dopo un paio d'ore e resto sveglia per un sacco di tempo, cerco di tenere gli occhi chiusi sperando che il torpore torni e mi trascini nel mondo dei sogni, ma non succede mai, e ricomincio a pensare alle cose più assurde, a tutto quello che di giorno riesco a dominare, alle paure, ai sogni spezzati, a tutti i perchè, a tutte le cose che ho bisogno di dire alle persone e che per un motivo o un'altro non so mai dire... è più facile avere paura soli e quando c'è buio, perchè la mattina è più facile negarlo con se stessi...ma a volte è troppo il buio e troppe le cose da dire e allora accendo la luce e vago per casa, a volte esco pure il balcone, mi ghiaccio tutta e poi torno a letto, non dormo lo stesso ma va meglio.
Sono solo attimi, che non oscurano le giornate, ma che si fanno sentire lo stesso,forse troppo.

Confortably Numb

8 commenti:

cimozia ha detto...

com'era? ah si! allura semu a posto!

Donatella ha detto...

Ho sofferto di insonnia per molto tempo e passavo le notti intere a pensare. Erano sempre pensieri tristi o malinconici, mi sembrava impossibile riuscire a uscirne. E' così che sono i pensieri notturni, neri come l'oscurità che ti circonda, e non riesci a vedere il raggio di sole che li illumina. L'insonnia non è passata, è soltanto cambiata. Mi addormento per qualche ora e poi mi sveglio, ma riesco a scacciar via i pensieri "molesti" quando arrivano. Li appoggio sul comodino e mi dico che ci penserò al mattino. Così, con l'alba, da neri si colorano di rosa e arancio.
Spero che anche tu possa mettere i pensieri sul comodino e aspettare il sole all'alba.
Un abbraccio forte

chiara ha detto...

io ho scoperto la mia paura tardi....ma da allora non mi molla più....mi accompagna sempre ...anche la sera ...anche la notte....ma mi amo e amo mia figlia ...e non solo.....perciò anche se fa come un avvoltoio non avrà il mio cuore prima del tempo...finche lì c'è movimento.
ciao serena ...ho la senzazione di averti perso ....e mi spiace....davvero....
ciao....... buone foto

Anonimo ha detto...

ERa una vita che non ti leggevo...
Mi emoziono come sempre quando ti leggo...
Come stai?Non ci si becca online da una vita.
Ti mando un grosso bacio.
.aNi.

Anonimo ha detto...

Io non so quanto possa pensarci davvero la vita...ma solo a lei possiamo affidarci per uscire dagli incubi di una notte lunga, buia e purtroppo non solitaria.Già perchè a farci compagnia ci sono lorp: i pensieri...belli o brutti che siano sono lì e la voglia di scacciarli non basta!

Un abbraccio di compagnia...per certe notti un pò così.

Giovanna

Anonimo ha detto...

i pensieri portano l'insonnia e l'insonnia ingigantisce i pensieri ...
spero che al più presto tu possa godere di otto ore di sonno filate, senza interruzioni ... non risolvono i problemi, ma ci predispongono ad affrontarli meglio ... e una volta affrontati (comunque vada), sicuramente si dorme meglio ... "parola di vecchia insonne"! :-)
un bacio e ... sogni d'oro!
Lilla

cimozia ha detto...

Buongiorno!! Coraggio ce la potiamo fare anche oggi e mi raccomando prendi appunti!! ihihihih
un bacio

Anonimo ha detto...

Tutti abbiamo paure, pensieri, insoddisfazioni, inadeguatezze.
Alcuni le fanno pagare agli altri.
Altri se le tengono, e magari non riescono a dormire.
Penso che non ci resta che accettarle e affidarci all'amicizia e all'affetto di chi le può e le vuole capire. Anche di questo, certo, si può avere paura. Ma se ci si prova veramente diventa una bellissima scoperta. E magari si dorme.
Io ogni tanto torno a leggerti.
Ciao. Angelo