31 luglio, 2007

Confusa_Mente

E' strano come tutto scorra così velocemente, è strano come ad un tratto la realtà cambi restando esattamente uguale... i piatti son sempre lì e tutti diversi, le lenzuola appese allo stesso filo, il frigo sempre con l'acqua fredda che sta finendo, le tovaglie piegate a tre, la moleskine nel cassetto dove non riesco quasi a scrivere e capossela che quando lo leggo sembra pugnalarmi...
è tutto al solito, ordinaria follia autolesionistica... eppure è tutto così dolorosamente diverso...
E intanto ogni sensazione mi si aggrappa dentro e non ne vuole sapere uscire...
E ripenso ai vecchi tempi, a quando tutto era più semplice... quando io ero un'altra io, quando non c'erano cerchi chiusi fuori e non c'erani gli addii veri, quando non c'erano ripercussioni, quando la realtà era ovattata e tutto iniziava e finiva nello stesso istante.
Che questo sia crescere... ?


Spensierate

12 commenti:

Benni ha detto...

Credi davvero sia così...credo sia crescere...
Credo sia una delle cose più difficili e complicate...ma nello stesso tempo affascinanti...Credo sia un trampolino, e uno o prima deve buttarsi...c'è paura.. ma quel salto...beh...dà un senso davvero all'attesa.E se tutto è uguale e se tutto è diverso secondo me è proprio quello il bello trovare sempre qualcosa di nuovo nelle cose quotidiane...veramente...cose semplici ma sempre sorprendenti...Imparare ad osservare e capire...osservarsi e capirsi...Bacio e bellissimo il tuo blog...al solito!

Alanis ha detto...

dovrei farlo anche io
sto temporeggiando
ma iniziare una nuova vita
partendo da un nuovo blog
beh l'idea non è male...
solo che sono maledettamente abitudinaria...e ancora non riesco

mi piace questo posto
il tuo trasferimento qui
ti farà bene

intanto lasciamo alla casa vecchia i ricordi...
i ricordi creano nostalgia
e quando c'è essa vuol dire che non stiamo vivendo il presente come dovremmo
pensiamo al nostro spensierato passato e all'incognita del nostro futuro...e al nostro presente a chi ci pensa?
ti auguro di riprendertelo al più presto

ti abbraccio
Alanis

kripto77 ha detto...

eh eh gira e rigira, anche se non ci sentiamo per lunghi periodi, siamo sempre sulla stessa linea.. anche io ogni tanto mi metto a pensare a quando ero piu giovane, nelle stesse situazioni in cui sono ora... ma con tante paranoie in meno. tanti sogni e pochi problemi.

il cambiamento è una cosa che riguarda solo noi... il mondo intorno si può cambiare ma la cosa piu importante è come lo vediamo noi... sono i nostri occhi che fanno da filtro tra i nostri pensieri e il mondo circostante... sono loro che ci fanno vedere le cose diverse, e di conseguenza la nostra mente le vede in modo differente.

un bacione e buona fortuna per questo blog :)

ah grazie ancora dell'sms che mi hai mandato mi ha fatto davvero piacere :) chissa caso mai un giorno ci sentiremo per cell... sempre se te lo porti dietro visto che (giustamente) non lo calcoli molto.

perlinavichinga ha detto...

crescere.. evolversi... ma non hai smesso di crescere, quindi cambierai ancora... vedrai!
mi piace molto qui, tutto così delicato, come immagino te...
un bacione

Dany ha detto...

..Si in effetti il color salmone è provvisorio... diciamo che sto cercando di modificare lo space, ma con scarsi risultati ahimè...!

In questo periodo, o meglio, da poco ho comprato una bella bici e me ne vado in giro all'alba per la città :D
Si, forse sono un pazzo.. O forse, giusto per ricollegarmi un po' al tuo post, si cresce, si acquisisce una nuova coscienza che non è semplice da metabolizzare, ma che alla fine ti fa essere quello che sei..nel male..ma anche nel bene :)....
E quindi io sono contentissimo di svegliarmi alle 5.15 del mattino per andare in bici..a quell'ora è tutta un'altra Catania.
P.s.: è BELLISSIMA l'idea di un tour della Sicilia.. Se posso consigliarti .. Il castello di Milazzo + il capo e la baia del tono... quello di donnafugata (o era lucata??), San Vito lo Capo..Tanto per cominciare :) e poi.. Se ancora non lo sai io conosco vita, morte e miracoli del 90% delle pietre che stanno a Catania, ehehe.. Sono proprio un appassionato... Semmai vi dovesse servire una guida (aggratis) puoi contare su di me ;)....

ariel ha detto...

... crescere nella propria interirita' ..
..espandersi..costruire o accorgersi con stupore di nuovi strati..o di remoti..e'sempre un po'..dolorosamente consapevole...talvolta potrai metter da parte il microscopio...e magari usare solo gli occhiali..
..:-)..
e'sempre un piacere..ciao..ahhh..
passa a trovare un'amico sconosciuto..io per lui...ioinmezzoallafolla...ti capira'..un bacio

ariel ha detto...

...cara sere.. una persona cara al tuo cuore ti ha lasciato..forse anche non ha potuto o voluto salutarti..ed ora il quotidiano ti appare..inverosimile..nella sua assenza..non conosco la profondita'del tuo lutto..certo e'tale...noi..anime amiche..possiamo solo essere testimoni per te.adesso e dopo.niente di piu'.niente di meno...raddrizza le spalle e guarda ogni tanto fuori dalla finestra..oltre i tuoi fiori..http://ioinmezzoallafolla.blogspot.com/..questo e'l'indirizzo..e'pubblico e ..altro ancora ..passa anche dahttp://rottaversosud.blogspot.com/2007/07/stati-di-attesa.html...hai bisogno di ..evadere un po'..un bacio sere.

Lilla ha detto...

La crescita è sempre un'evoluzione ... Si cresce ... si cambia ... si continua a crescere ... si continua a cambiare ... nel bene o nel male i cambiamenti portano sempre a qualcosa o da qualche parte ... a volte il cambiamento lo percepiamo appena ... altre volte invece ci sconvolge l'esistenza ... e si continua a crescere ... e si continua a cambiare ... Mi piace questo tuo nuovo blog ... è come ti presenti tu ... semplice e profondo ... con immagini che lasciano una tenerezza infinita! Un bacio grandissimissimo!!!

Donatella ha detto...

Le cose sembrano cambiare e rimanere sempre le stesse quando siamo ancora nella fase di mezzo, nel limbo. Con un piede restiamo in ciò che eravamo e con l'altro in ciò che stiamo diventando e saremo. Quando il passo sarà fatto per intero, niente sarà più uguale. Migliore o peggiore? Diverso, semplicemente diverso. Sarai una nuova te stessa, con la consapevolezza di ciò che sei stata. E pronta a cambiare sempre e di nuovo :-)
Un abbraccio

Dany ha detto...

Ehi..... No ovviamente ci potremmo incontrare, sarebbe simpatica come idea..Anche se non ho ben capito se il tuo fosse un "assenso" o una battuta che significava "dissenso"......!!...

Cmq... Buon tour...

Ciao ;)

_SiL_ ha detto...

e finalmente approdo qui...
sai già che mi piace...
il problema del crescere è che non tutto si evolve insieme a noi...anzi, forse quasi niente...e là dove prima sembrava tutto chiaro...pian piano si crea solo confusione e samrrimento...
io credo sia normale, la sfida sta tutta nel ripristinare la condizione di equilibrio, cosa che richiede approssimativamente tutta la vita...
si prova a tenere sotto controllo tutto, ma sappiamo bene che sia impossibile...e per questo forse l'unica soluzione per non incappare in quelle scomode sensazioni di impotenza e insoddisfazione, è quella di ammorbidire di più noi stesse...smussare certi spigoli per urtare meno contro queste pareti che non fanno proprio per noi...
è sempre una lotta, ci saranno sempre addii non voluti, sempre quelle situazioni in cui ci adagiamo mollemente, anche con la consapevolezza di farci del male...
ma dopo i normali momenti di pausa, si deve ripartire con molta più consapevolezza, sia dei limiti sia dei pregi che ci distinguono...
ma poi...senza tutti questi parti mentali, non saremmo così speciali, no, polpetta??:p
aspetto con ansia la nostra settimana...solo nostra...
bacione...

#Capitano ha detto...

Benvenuta su Blogger,
vedrai come qui puoi costruirti un mondo su misura, senza le restrizioni di MSN space. Mi auguro tu possa trovarti bene come mi sono trovato io... e a presto!

SUERTE

P.S. Vedo che Ariel mi ha citato, la ringrazio per la bontà... ma tu la conosci?